PCTCAN Parque Científico y Tecnológico de Cantabria/PETRAL pavimenti sopraelevati

 

Parque Científico y Tecnológico de Cantabria

 

Il progetto di questo edificio è vincitore di un concorso organizzato dalla società pubblica PCTCAN  Parque Científico y Tecnológico de Cantabria coordinato  dall'architetto Pablo Notari Oviedo con la collaborazione di SUMAR urbanistica e architettura e CONURMA Consulting Engineers. Si tratta di edifici progettati  nel rispetto  dell’ambiente , il cui  linguaggio architettonico moderno adotta  criteri di sostenibilità e risparmio energetico nel rispetto della fiunzionalità dell’edificio . Per il team di progetto è stato determinante l’adozione di soluzioni tecniche semplici per evitare l’aumento dei  costi di costruzione e dare priorità agli aspetti funzionali e di flessibilità dell’edificio . La struttura è caratterizzata  da un nucleo di calcestruzzo con comunicazioni verticali e colonne di acciaio perimetrali integrate alla facciata,  al fine di ottenere un pavimento completamente libero e privo di colonne , dando così  grande flessibilità nell’utilizzo degli spazi interni .  La pianta dell’edificio  è completamente aperta e questo ha  permesso di dividere lo spazio interno in diversi uffici con ingressi indipendenti . All’interno di  uno degli edifici nelle aree destinate agli Uffici del Banco Santander  sono stati installati  4.300 mq  di pavimenti sopraelevati PETRAL  nella tipologia di pannello in solfato di calcio con finitura in gres porcellanato .

 

4.300  MQ

CARATTERISTICHE PRODOTTO

-PANNELLO SOLFATO DI CALCIO  S30  600X600 mm

-FINITURA SUPERIORE IN GRES PORCELLANATO

-STRUTTURA  ST1

 

Parque Científico y Tecnológico de Cantabria

 

 

 

 

 

Bookmark and Share
Utilizziamo i cookies per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle vostre scelte di navigazione in modo da offrirvi la migliore esperienza sul nostro sito. Inoltre ci riserviamo di utilizzare cookies di parti terze. Per saperne di più consulta le nostre Privacy Policy e Cookie Policy. Continuando a navigare sul sito, l'utente accetta di utilizzare i cookies.
OK