Quali sono le finiture superiori utilizzate nei pavimenti sopraelevati?

I pavimenti sopraelevati possono essere realizzati con diverse diverse tipologie di finiture superiori: PVC, linoleum, gomma, moquette, parquet, laminato, gres porcellanato, marmi e graniti naturali o ricomposti. Le varie finiture naturalmente si differenziano per caratteristiche tecniche ed estetiche e devono essere scelte in base alle varie esigenze tecniche e progettuali.

Il PVC è un prodotto a base di cloruro di polivinile (P.V.C) unito a plastificanti,stabilizzanti, cariche inerti e pigmenti colorati. Adatto soprattutto negli uffici a traffico medio, possiede una buona resistenza agli acidi ed è di facile pulizia. Può essere antistatico o conduttivo.

Il Linoleum viene prodotto con materie prime naturali come olio di lino, resine di alberi, polveri di legno, polveri calcaree, pigmenti colorati, sughero, polveri di sughero. E’ calandrato su un supportodi juta. Prodotto ecologico, biodegradabile, antistatico, resistente al fuoco di sigaretta e stabile ai grassi e agli oli. Ideale per uffici e ambienti a traffico leggero o medio.

Per quanto riguarda la Moquette la sua caratteristica principale è la fono-assorbenza. Qualche difficoltà di pulizia e la sua durata nel tempo possono essere fattori che si tengono in considerazione in fase di scelta. Con la soluzione auto posante si può comunque ovviare a questo inconveniente, provvedendo facilmente al ripristino nel tempo.

Il Parquet viene incollato indifferentemente sui pannelli di truciolato o su quelli di solfato di calcio. Sono disponibili diverse essenze egeometrie. Questa finitura superiore è particolarmente indicato per uffici direzionali con traffico ridotto. E’ importante mantenere una umidità relativa nell’ambiente per evitare possibili deformazioni.

Il Laminato si presenta in lastre piane costituite da fogli di carta Kraft impregnati di resina fenolica, fogli di carta decorativa impregnati di resina melaminica, foglio di Overlay di cellulosa pura impregnata di resina melaminica. Ideale nei CED, nelle sale quadri, nei laboratori. Ha facilità di pulizia e resistenza all’usura.

Per quanto riguarda il Gres Porcellanato, si tratta di piastrelle con un impasto omogeneo, a superficie non smaltata ottenuto con pressatura. E’ un prodotto ceramico più resistente e con maggiore durata nel tempo del granito naturale e del marmo. Massima durezza, resistenza agli urti e all’abrasione, può essere naturale, lucidato, levigato oppure strutturato con un aspetto similare alla pietra naturale. Qualunque tipo di sporcizia, macchie o aloni vengono eliminati facilmente con semplici operazioni di pulizia.


LEGGI ANCHE

Pavimenti sopraelevati, galleggianti o flottanti sono sempre lo stesso pavimento? Quali elementi compongono un pavimento sopraelevato? Differenze tra un pavimento sopraelevato per interni e uno per esterni? Come si calcola il prezzo di un pavimento sopraelevato? Quali sono i criteri di scelta di un pavimento sopraelevato?

Utilizziamo i cookies per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle vostre scelte di navigazione in modo da offrirvi la migliore esperienza sul nostro sito. Inoltre ci riserviamo di utilizzare cookies di parti terze. Per saperne di più consulta le nostre Privacy Policy. Continuando a navigare sul sito, l'utente accetta di utilizzare i cookies.
OK