Pavimento sopraelevato, galleggiante o flottante?

Il pavimento sopraelevato è spesso chiamato anche galleggiante o flottante. A volte si utilizzano questi termini per definite genericamente un tipo di pavimentazione tecnica sopraelevata. Ma mentre per pavimenti sopraelevati e pavimenti galleggianti si intende lo stesso tipo di pavimentazione, i pavimenti flottanti sono in realtà una tipologia differente ovvero senza una struttura metallica di sostegno.

Nello specifico i pavimenti flottanti sono pavimentazioni che non vengono incollate direttamente ma hanno uno strato intermedio costituito da un materassino o similare che li separa dal massetto sottostante.

Il pavimento tecnico sopraelevato detto anche galleggiante è invece costituito da un sistema di elementi modulari rimovibili (pannelli 600x600 mm) che poggiano su una struttura di sostegno al fine di creare nella zona sottostante una intercapedine all'interno della quale sono collocate le reti idrauliche ed elettriche.

Molto spesso però nelle ricerche dei pavimenti tecnici si utilizzano questi termini (sopraelevato, galleggiante e flottante) per indicare genericamente una tipologia di pavimentazione tecnica rialzata da terra e non posata in modo tradizionale.


LEGGI ANCHE

Quali elementi compongono un pavimento sopraelevato? Quali sono le finiture superiori utilizzate nei pavimenti sopraelevati? Differenze tra un pavimento sopraelevato per interni e uno per esterni? Come si calcola il prezzo di un pavimento sopraelevato? Quali sono i criteri di scelta di un pavimento sopraelevato?

Utilizziamo i cookies per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle vostre scelte di navigazione in modo da offrirvi la migliore esperienza sul nostro sito. Inoltre ci riserviamo di utilizzare cookies di parti terze. Per saperne di più consulta le nostre Privacy Policy. Continuando a navigare sul sito, l'utente accetta di utilizzare i cookies.
OK