Regole per l'installazione dei pavimenti sopraelevati

Se non è possibile scaricare immediatamente i materiali nei locali di installazione si dovrà fare il possibile per utilizzare locali vicini al cantiere dove la temperatura sia compresa fra 5°e 35°C con unaumidità relativa tra 40% e 75%. Questi locali dovranno essere asciutti e a tenuta d’acqua ossia le stesse condizioni dei locali dove avverrà l’installazione. Le opere murarie del cantiere dovranno essere terminate da almeno 60 giorni e le opere da finitura a umido da almeno 30 giorni. Laddove fosse prevista la presenza di tubazioni con fluidi a temperature al di fuori di quelle prescritte si raccomanda di isolare le sorgenti di calore e di prevedere una opportuna ventilazione al fine di rientrare nellecondizioni sopra indicate.

I locali dovranno essere provvisti di serramenti completi di tamponamento. La soletta di appoggio dovrà essere asciutta, liscia e pulita come una superficie finita a frattazzo. Per l’installazione i locali dovranno essere sgombri, puliti e senza la presenza di altre maestranze. La distribuzione degli impianti dovrà rispettare la modularità del pavimento sopraelevato e tener presente gli ingombri dei componenti dello stesso. Il livello del piano finito del pavimento sopraelevato dovrà essere indicato chiaramente nei locali predisposti per l’installazione. E’ consigliabile che la posa del pavimento sopraelevato venga effettuata solamente dopo aver provveduto a completare tutti gli impianti e le finiture interne degli ambienti. Sola eccezione per la posa delle pareti mobili che dovranno essere posizionate sopra al pavimento. Nessuno, tranne l’installatore, potrà camminare sopra il pavimento durante l’installazione.

L’accesso all’edificio dove avverrà l’installazione dovrà essere mantenuto libero da ostacoli in modo tale che lo scarico dei materiali avvenga in piena libertà nelle zone previste per la movimentazione anche tramite transpallets. La movimentazione dei materiali negli ambienti previsti per la posa dovrà essere garantita predisponendo dei percorsi transitabili dai carrelli.

Per quanto riguarda le tempistiche di posa mediamente una squadra di due installatori specializzati può installare dai 70 ai 100 m² al giorno ma naturalmente tutto dipende dalla conformazione della planimetria degli ambienti, dalla complessità operativa e dalla dimensione dell'intervento da realizzare.

La posa dei pannelli, così come la rimozione, devono sempre essere eseguite con le apposite ventose. Bisogna usare molta attenzione quando si devono rimuovere dei pannelli legati ad accessori (griglie, distribuzione elettrica ecc.) per evitare di danneggiare le connessioni. Quando si rimuovono ritagli di pannelli occorre prestare molta attenzione al momento di ricollocarli nella posizione originale. In ogni caso la posa dei pavimenti sopraelevati deve essere fatta da installatori specializzati ed esperti.


LEGGI ANCHE

Pavimenti sopraelevati, galleggianti o flottanti sono sempre lo stesso pavimento? Quali elementi compongono un pavimento sopraelevato? Quali sono le finiture superiori utilizzate nei pavimenti sopraelevati? Differenze tra un pavimento sopraelevato per interni e uno per esterni? Come si calcola il prezzo di un pavimento sopraelevato? Quali sono i criteri di scelta di un pavimento sopraelevato?

Utilizziamo i cookies per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle vostre scelte di navigazione in modo da offrirvi la migliore esperienza sul nostro sito. Inoltre ci riserviamo di utilizzare cookies di parti terze. Per saperne di più consulta le nostre Privacy Policy. Continuando a navigare sul sito, l'utente accetta di utilizzare i cookies.
OK